Bufale e miti

A volte l'informazione è solo imprecisa, talvolta  è grossolanamente sbagliata e fuorviante.

Cosa sanno le persone giovani sulla infertilità?

Sottoposti ad un questionario che riguarda i rischi per la fertilità, i miti sulla fertilità e le abitudini positive e salutari per la fertilità, un gruppo di giovani ha risposto in modo corretto al 90% sui rischi, quindi vuol dire che più o meno è arrivato un messaggio sulle cose che fanno male. Ma hanno risposto erroneamente nel 50% dei casi sui miti e quasi sempre in maniera sbagliata sulle abitudini di vita. Sono convinti ancora che: mettere un cuscino sotto le natiche dopo un rapporto sessuale aumenti la possibilità di concepire un figlio; sono sicuri che vivere in città è più dannoso che vivere in campagna; sono sicuri che mangiare vegetali 5 volte alla settimana faccia decisamente aumentare la fertilità.
In pratica attribuiscono alle abitudini salutari una capacità di potenziare la fertilità, che esse non hanno. Ovviamente fare attività fisica, avere il peso giusto, avere un'alimentazione corretta, sono tutti fattori che condizionano la conservazione di una giusta fertilità, ma non fanno aumentare la fertilità. E' il non fare queste cose che la diminuisce.

Quindi mangiar bene, non fumare, non bere, non doparsi, .... non vuol dire aumentare la fertilità. Vuol dire però conservarla in buona forma per quando la vorremo usare.

Sesso e riproduzione: non facciamo confusione !

Un'altra area poco chiara, specie per i ragazzi, è quella della confusione fra possibilità di avere rapporti sessuali (potenza sessuale o come si dice nei libri "coeundi") e la possibilità di avere figli (potenza "generandi"). Un maschio può funzionare perfettamente dal punto di vista sessuale, ma essere infertile oppure essere perfettamente fertile, ma avere difficoltà sessuali. La produzione di spermatozoi in buona quantità e di buona qualità e la possibilità di avere rapporti sono attività indipendenti, anche se alcune sostanze tossiche e alcune malattie possono danneggiare entrambe. Quindi attenti a non fare confusione  tra impotenza e infertilità !

Ma se ho l'utero retroverso non potrò avere figli ?

L'utero normalmente poggia in avanti sulla vescica, ma in molte donne è piegato all'indietro. Questa è solo una variante normale dell'anatomia umana e non dà alcun problema. Pensate che la prima ricerca scientifica che stabilì che l'utero retroverso non è causa di infertilità risale al 1898. Come vedete le "bufale" sono durissime a morire. Soltanto in rari casi la retroversione uterina è dovuta ad aderenze, esito di infiammazioni o all' endometriosi, malattie di cui parliamo in altri capitoli qui sul sito. Il ginecologo è in grado di distinguere i pochi casi problematici.

Basta la pillola a prevenire l'infertilità ?

La pillola è un ottimo contraccettivo ma non protegge dalle malattie a trasmissione sessuale. Questo è tanto più vero per le giovani donne. Negli anni dei primi rapporti l'apparato genitale femminile non ha ancora maturato completamente la capacità di difendersi dalle infezioni. E' quindi importante utilizzare sempre anche il profilattico.

Ma la pillola può far diventare sterili ?

La pillola agisce sul sistema ipotalamo/ipofisi/ovaio impedendo l'ovulazione ed il suo effetto è reversibile sempre, tanto è vero che dimenticando alcune pillole di una scatola si corre il rischio di avere la gravidanza. Si torna quindi immediatamente fertili sospendendola, anche se in alcune persone i primi cicli dopo la sospensione non sono sempre perfettamente regolari. Oltre alle limitazioni al suo uso in caso di alcune malattie, va sottolineato che non dovrebbe essere utilizzata in persone affette da malattie endocrine con irregolarità mestruali, di cui essa potrebbe mascherare i sintomi. In sintesi è importante che la pillola sia prescritta dopo un accurato controllo medico e ginecologico.

logo fertilità 4usCopyright 2014  Fertilità4Us - Tutti i diritti riservati
webadmin: RC web Genova
Sito ospitato su server MCDUE Servizi Internet
Leggi le informative: Informativa sui Cookies e Informativa Privacy

RC Web - siti e database personalizzati
Croci Rita